Cinelli – M.A.S.H. CXSS

Era da un pezzo che le giravo attorno, anni a dire il vero. Non è certo la scatto fisso con le geometrie più aggressive sul mercato, anzi non è nemmeno una scatto fisso, è una bicicletta da ciclocross, in pratica una bicicletta da strada con molto più spazio per delle gomme generose e per evitare ce il fango si accumuli e blocchi le ruote.

Una delle caratteristiche delle biciclette da ciclocross sono gli ignobili freni cantilever, gli antenati dei V-brake, che non garantiscono alcuna performance ma grazie alla loro struttura evitano che si accumulino fango e detriti che ne potrebbero compromettere l’efficacia.

Il modello in questione è un CXSS, dove SS sta per single speed, infatti per realizzare una bicicletta spartana e funzionale il cambio di velocità non è stato ritenuto essenziale, un bel paio di forcellini orizzontali garantiranno di poter montare diversi pignoni mantenendo la stesa catena.

Da un paio di mesi sono entrato ormai nell’ordine d’idee di compiere il giro lungo in single speed o addirittura in scatto fisso, e mi sto guardando attorno per trovare un mezzo adatto all’impresa. In pratica le prerogative fondamentali sono l’affidabilità e la possibilità di reperire i ricambi ad ogni latitudine e longitudine.

La bici di Richard sembrava proprio fare al caso mio, c’erano da fare un po’ di lavori ma telaio e forcella sembravano integri.

Il giro di prova non è stato il massimo, mi sono arrampicato su per una salita ed il pignone 15T di derivazione stradale faceva fatica a non slittare quando mi alzavo sui pedali, in discesa poi i freni mi hanno fatto proprio paura, abituato ai dischi o alla fissa, la sensazione che ho avuto era di essere in balia di una specie di carrello della spesa, alla mercè del mezzo meccanico. Prima di riportarla a Richard ho azzardato qualche curva e qualche gobba nel parchetto sotto alla facoltà di ingegneria, la CX scorreva su e giù dalle cunette senza esitazione, un po’ per l’assenza d’efficacia dell’impianto frenante e un po’ perché sembra fatta apposta per questo scopo.

Ci ho messo un’altra settimana a decidermi a prenderla, sono stato subissato di alternative interessanti ma alla fine cercando un mezzo affidabile e senza fronzoli la scelta è ricaduta sulla CXSS.

Il ??? a Lonigo era in programma la manifestazione Artica: un evento ciclostorico dove si celebrava il ciclismo eroico delle biciclette storiche, evento a me inaccessibile visto che non possiedo una bici abbastanza attempata e comunque capace di arrampicarsi su per le salite fangose del percorso che era in programma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: